A Paularo un seminario di formazione sull’abete bianco

abete-biancoIl seminario si terrà Venerdì 30 Settembre 2015 dalle 9.00 alle18.30 presso la Sala Polifunzionale DON PRIMO ZULIANI, in Piazza Julia, 11 – 33027 Paularo (Ud)

Una importante risorsa, come il bosco, che nel passato ha costituito per i territori alpini una importante fonte di reddito ed equilibrio territoriale, è stata nel recentissimo passato trascurata e negletta. Sono evidenti le discrasie di questo abbandono, sia a livello ambientale, in particolare idro-geologico ed ecologico, sia a livello sociale, emigrazione, perdita di identità e tradizioni, ma anche sul piano economico.

Il bosco produce legno, risorsa che fa la ricchezza di territori limitrofi, come l’Austria e la cui riscoperta potrebbe indurre a processi produttivi innovativi e sostenibili. In particolare nei boschi carnici come nella valle d’Incarojo, è diffuso l’abete bianco, conifera ricca di potenzialità prestazionali e per diversi usi, strutturale compreso. Riconsiderare il bosco e le sue risorse ha quindi ricadute diversificate e cariche di opportunità che il Convegno cercherà di proporre con un programma articolato, strutturato pensando ad una azione propositiva e formativa e perciò rivolto alle giovani generazioni, scuole in particolare, progettisti, ma anche ai tanti operatori che in diversi modi potrebbero trovare occupazione e fonte di reddito dal bosco. La giornata è organizzativamente divisa in quattro moduli, due al mattino e due al pomeriggio, con una pausa pranzo. Il convegno è coordinato dal prof. arch. Franco Laner dell’Università Iuav di Venezia, con interventi di esperti forestali, progettisti, imprenditori ed altri cultori della materia.

I docenti del seminario:

Prof. Franco Laner Università IUAV, Venezia (Coordinatore del corso)

Marco Tarussio, (Industria Legnami Tarussio)

Dott. Enos Costantini, Scienze agrarie

Dott. Angelo Funes Nova, esperto del legno

Dott. Emilio Gottardo, referente Consulta naz. Pefc FVG

Arch.. Paolo Zuliani, libero professionista