Boster nord-ovest, 7a edizione biennale sulle filiere del legno

fiera-bosterDa Bosco a Territorio, all’acronimo “Boster”, ora Boster nord-ovest. Evolvono i nomi, ma non cambia la sostanza della più importante fiera italiana, completamente outdoor (4 ettari di superficie occupata), dedicata alla valorizzazione sostenibile della risorsa legno attraverso le sue filiere energetica e bioedile e alla gestione e manutenzione del territorio montano.
La prossima 7a edizione di Boster nord-ovest (patrocinata anche da PEFC Italia), in calendario dal 26 al 28 settembre 2014, riconferma la location di Beaulard di Oulx in Alta Valle Susa (Torino). Oggi, tra l’altro, Boster nord-ovest è divenuta manifestazione certificata come Fiera Internazionale dalla Regione Piemonte in virtù delle presenze straniere di espositori e visitatori. Nel nuovo nome si intuisce pure il progetto strategico degli organizzatori di specializzare la Fiera per il quadrante nord-ovest italiano con apertura verso le regioni transfrontaliere, specularmente alla prima edizione, tenutasi dal 6 all’8 giugno 2014, della gemella Boster nord-est, visitata da 5.000 persone e alla quale hanno aderito 67 aziende.
Il lay out espositivo della Fiera, che si sviluppa lungo un definito percorso di visita, mostra come dal bosco si recupera il legno e lo si lavora per ottenere legname da opera o, nel caso della filiera energetica, come la legna a pezzi, il cippato e il pellet prodotti, alimentino direttamente caldaie, stufe e camini dimostrandosi così vera risorsa energetica a portata di mano, economica ed ecologica perché rinnovabile. L’unicità della manifestazione è proprio nella rappresentazione delle filiere del legno con la possibilità, nello specifico, di vedere le macchine e le attrezzature agro-forestali in funzione nel loro reale contesto di lavoro: un’occasione unica per gli interessati per verificarne le capacità operative e per il confronto diretto. Le dimostrazioni sono inoltre arricchite dalle visite guidate curate da tecnici esperti di settore.
A Boster nord-ovest, tuttavia, non si parla esclusivamente di filiere del legno, ma anche di manutenzione e gestione del territorio montano. Non a caso le ditte boschive a cui la Fiera è indirizzata, molto spesso integrano la loro attività di lavoro forestale con una serie di servizi funzionali al territorio montano come a esempio le opere di ripristino ambientale, la realizzazione della viabilità forestale, la difesa dei versanti con opere di ingegneria naturalistica, la manutenzione della normale viabilità montana.
La manifestazione si rivolge sia all’utenza tecnica, professionale e hobbistica, ma anche al grande pubblico e a quanti vogliono saperne di più sul tema del riscaldamento a legna, del costruire con il legno e dei prodotti in legno certificato.
Info: www.fieraboster.it.