Contributi regionali per proprietari di boschi (pubblici e privati), imprese boschive, imprese di prima trasformazione del legno relativi alle piazzole di deposito e raccolta

Bosco4Pubblicato sul BUR del 20 agosto 2014 il Regolamento per la concessione di contributi per interventi di viabilità forestale, sulle macchine e attrezzature forestali, sull’innovazione della filiera foresta legno energia e altre spese per una migliore gestione dei boschi o per il recupero delle aree abbandonate montane. Il riferimento normativo è quello dell’art. 41 ter, comma 4, lettera d), della L.R. n. 9/2007, n. 9, “Norme in materia di risorse forestali”.
La finalità dell’intervento è quella di promuovere la costruzione di nuova viabilità forestale nonché di manutenzione della viabilità forestale esistente al fine di garantire la gestione sostenibile delle foreste.
Possono presentare la domanda di contributo i proprietari pubblici o privati, o loro delegati, di boschi situati nel territorio regionale gestiti base a un Piano di gestione forestale o a una Scheda forestale, fatta eccezione per lo Stato, la Regione e il Fondo edifici di culto.
Sono finanziabili gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, comprensiva dell’adeguamento funzionale, nonché gli interventi di realizzazione della viabilità forestale principale e secondaria compresi i relativi piazzali di deposito temporaneo del legname.
La domanda di contributo deve essere presentata secondo il modello di cui all’allegato B del Regolamento, corredata dalla documentazione prevista dall’art. 8 del Regolamento stesso, da presentare all’Ispettorato agricoltura e foreste competente per territorio.
Il contributo concesso agli enti pubblici, ai consorzi di diritto pubblico, agli organismi di diritto pubblico e agli enti pubblici economici, è erogato sulla base della progressione della spesa per:
a) progettazione;
b) lavori per importi non inferiori al 30% del corrispettivo contrattuale iniziale e, in relazione al saldo, per l’importo residuo.
Il contributo concesso ai soggetti diversi da quelli sopra richiamati è erogato secondo una delle seguenti modalità alternative:
a) contestualmente all’atto di concessione, per una quota pari al 50% dell’ammontare del contributo concesso e non eccedente la somma di 155.000 euro; la somma rimanente è erogata previa presentazione della rendicontazione;
b) per l’intero importo del contributo concesso, su domanda e subordinatamente alla prestazione, per un importo equivalente alla parte di anticipazione eccedente la somma di 155.000 euro, di fideiussione bancaria o di polizza fideiussoria assicurativa.
L’erogazione del contributo avviene compatibilmente con i vincoli posti dal patto di stabilità e crescita. I contributi sono concessi a titolo di “de minimis”.
Per l’anno 2014 sono ammesse a contributo, per una spesa ammissibile fino a 60.000 euro, unicamente le domande per la realizzazione di piazzali per il deposito, la raccolta e la qualificazione del legname, annessi alla viabilità forestale principale o secondaria esistente. Le domande di contributo per l’anno 2014, per la realizzazione di piazzali, sono presentate entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente regolamento, cioè entro il 19 settembre 2014.
INFO: Michela Dini, tel. 0432555688, michela.dini@regione.fvg.it. Luciano Sulli, tel. 0432555258,
luciano.sulli@regione.fvg.it. Giuseppe Vanone, tel. 0432555866, giuseppe.vanone@regione.fvg.it.