Corso di alta formazione in materia di Gpp e Criteri Minimi Ambientali

La cooperativa Legno Servizi, assieme all’Ordine Provinciale degli Architetti di Udine e PEFC Italia, e con il patrocinio dell’Ordine dei dottori Agronomi e Forestali del Friuli VG e di INARSIND, organizza per il prossimo 18 gennaio 2018 un corso dedicato ai liberi professionisti e ai tecnici delle pubbliche amministrazioni. Le nuove normative del Codice degli appalti obbligano professionisti e tecnici di varia competenza professionale ad applicare la normativa sui Green Public Procurement (GPP) al fine di rendere più sostenibili le forniture di beni e servizi della PA.
Leggi di seguito la presentazione del corso e le modalità di iscrizione.

Presentazione del seminario

Dal 19 Aprile 2016, in seguito all’entrata in vigore del Codice degli appalti (Dlgs 18 aprile 2016, n. 50), è obbligatorio, per tutte le PA, inserire Criteri Ambientali Minimi (CAM) negli appalti pubblici di forniture, lavori e servizi.
Gli Enti Pubblici quindi devono essere messi in condizione di poter adempiere a questo obbligo senza incorrere in contenziosi e difficoltà di gestione delle procedure di approvvigionamento.
Inoltre gli operatori economici che partecipano a gare d’appalto pubbliche dovranno adeguarsi a tali richieste se non vogliono rischiare di essere esclusi dal mercato pubblico.

Obiettivi del seminario

  • Analizzare le novità normative in materia di GPP.
  • Analizzare i contenuti del Codice degli appalti che si riferiscono al GPP.
  • Analizzare gli strumenti di conformità ai CAM per permettano alle stazioni appaltanti di attestare il rispetto dei requisiti richiesti.
  • Evidenziare il ruolo centrale del libero professionista consulente della PA nel supportarne la redazione dei bandi di gara e l’applicazione della normativa conferente.
  • Evidenziare le opportunità di posizionamento sul mercato e di miglioramento della competitività per le aziende conformi ai CAM.

A chi si rivolge

Il seminario è dedicato a ed è di evidente interesse per tutti i tecnici liberi professionisti che si occupano di utilizzo del legno, o dei suoi derivati, come materiale da costruzione (arredi per interni e per i manufatti dell’arredo urbano) o di funzionamento (carta per copia o carta grafica) proprio nell’ottica di valorizzare materiali naturali, a basso impatto di emissioni carboniche, ad alta sostenibilità e riciclabili a fine vita.
Inoltre, la novità della normativa, ora obbligatoria per la PA, apre nuove opportunità di lavoro nella misura in cui ogni amministrazione dovrà essere “accompagnata” e “istruita” nella sua applicazione, la più ampia e rapida possibile.

Programma

Corso di Formazione Gennaio 2018 – MODULO ISCRIZIONE