Fvg capofila iniziativa europea acquisti certificati verdi

Su proposta dell’assessore all’Ambiente, Sara Vito, la Giunta regionale ha autorizzato la Direzione centrale competente ad aderire alla proposta progettuale di Fondazione Ecosistemi di Roma, che si prefigge di favorire gli acquisti certificati verdi per la pubblica amministrazione e si inquadra nell’ambito del Programma comunitario Interreg Europe 2014-2020.

«La nostra Regione – evidenzia l’assessore Vito – sarà capofila del Progetto, e potrà affinare l’azione che ha già avviato in via sperimentale in questo settore. Si tratterà infatti di un’occasione per sviluppare conoscenze adeguate da parte di tutti gli attori regionali rispetto alle opportunità offerte dalla costituzione di un ecosistema regionale nel settore della riconversione verde, o ecosostenibile, delle produzioni e del loro stesso mercato», in relazione all’obbligo a carico di tutte le pubbliche amministrazioni di acquistare almeno il 50% di prodotti ecosostenibili.

Il Progetto mira quindi a favorire la crescita di una economia sostenibile nel contesto delle soluzioni intelligenti per gli acquisti certificati verdi per le amministrazioni pubbliche, soprattutto attraverso azioni transnazionali ed europee. Esso sarà suddiviso in due fasi: la prima di 24 mesi a partire dall’aggiudicazione, che prevede attività di scambio di buone prassi e la costruzione di politiche regionali; la seconda, della stessa durata, per il monitoraggio delle azioni promosse sul territorio.

Sono quattro i Paesi che hanno già manifestato il loro interesse ad aderire all’iniziativa: l’Italia tramite la Fondazione ecosistemi, in qualità di partner tecnico; la Bulgaria, attraverso l’Autorità per la gestione dei fondi strutturali e la Fondazione per la partnership mondiale; la Romania, mediante il Ministero dell’ambiente; l’Ungheria per mezzo del Centro ambientale regionale e l’Autorità per la gestione dei fondi strutturali. (Fonte: ARC)