Giovanni Viola vince il concorso di idee per lo stand PEFC della regione

thumb500_58793_legno_pefcRaccontare e promuovere la filiera del legno certificato del Fvg: era questo l’obiettivo del Concorso di Idee per la realizzazione di uno stand fieristico in legno regionale PEFC che ha visto premiare i vincitori presso la sede di Confindustria di Udine. L’iniziativa, indetta dall’Amministrazione regionale e bandita dal Consorzio Innova Fvg in collaborazione con Confindustria Udine e le Università di Trieste e di Udine, era rivolta agli studenti di Architettura dei due atenei impegnati nel corso di studi della laurea magistrale. Al progetto hanno partecipato le aziende De Infanti, Diemme Legno, DomusGaia, Michelus Case, SaDiLegno e Serrametal.
Tra le varie proposte pervenute, valutate dalla commissione esaminatrice “tutte interessanti”, è stato selezionato come il miglior progetto quello di Giovanni Viola dell’Università di Udine, che ha ricevuto il premio di 2.500 euro; al secondo posto si sono classificati Nicola Urban e Roberta Pesamosca dell’ateneo friulano, che si suddivideranno l’importo di 1.000 euro; al terzo posto Alexandra Deganutti, Andrea Marinò, Carolina Ragno e Matteo Verazzi dell’Università di Trieste, ai quali è stato consegnato un assegno di 500 euro.
«Questo concorso di idee – ha commentato l’assessore alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello – rappresenta una risposta professionale molto positiva per la realizzazione di uno stand con il legno certificato e un alto livello d’innovazione. Insieme, a esempio, all’Asta del legname di risonanza certificato PEFC di Malborghetto-Valbruna, divulga la conoscenza della qualità del legno del Fvg e permette alle aziende – ha detto Bolzonello – di riproporre questo elemento in molte altre produzioni da mettere sul mercato nazionale ed internazionale. Questo tipo d’iniziative basate sulla collaborazione tra le università, le imprese e la politica, se portate a regime, possono contribuire a migliorare i risultati e quindi a raggiungere gli obiettivi perseguiti dagli operatori della filiera del legno del Fvg – ha spiegato l’assessore -. D’altronde, occorre coinvolgere attivamente le università in modo strutturale e continuativo nei vari percorsi sviluppati quotidianamente dalle comunità del Fvg».
Lo stand in legno risultato vincitore del concorso sarà utilizzato per la prima volta a Milano alla fiera MADE (Milano Architettura Design Edilizia) EXPO, che si terrà dal 18 al 21 marzo prossimi. In quell’occasione la Regione promuoverà, insieme a Confindustria e alle aziende del settore, la filiera foresta-legno certificato del Fvg. La struttura a modulo dello stand progettata dai giovani architetti consentirà il suo riutilizzo anche in occasione di altri eventi promozionali. Quando non verrà usata, sarà allestita in modo permanente presso la sede del Consorzio Innova Fvg, ad Amaro.
Il primo premio è stato conferito “per la chiarezza dell’idea progettuale, capace di declinare i modi della permeabilità visiva dell’interno dello stand, e porre efficacemente in relazione il movimento del visitatore e la sua auspicabile curiosità con i temi della proposta espositiva”.
La proposta progettuale seconda classificata ha colpito i commissari “per l’innovazione e l’originalità dell’idea capace di svolgere efficacemente il tema dello stand mobile, riutilizzabile con programmi espositivi variabili”.
I terzi classificati hanno convinto la commissione esaminatrice “per la coerenza rispetto alla finalità del progetto e le promettenti qualità del sistema espositivo, senza comportare sensibili difficoltà alla sua fattibilità tecnica”.
Tra i partecipanti al concorso hanno ricevuto particolare menzione i progetti di Luca Sabbadini e di Giulia Michelli dell’Università di Udine. (Fonte: Arc)