Il “bel legno” del Friuli Venezia Giulia in mostra

Valore aggiunto

L’edizione di quest’anno assume un particolare rilievo perché cadrà in concomitanza dell’avvio delle Misure forestali del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) regionale pensate anche per ridare vitalità e slancio alla selvicoltura locale e alle utilizzazioni forestali. Grazie a questi pre- supposti gli organizzatori auspicano un forte aumento della presenza dei vari soggetti con- feritori, in particolare delle ditte boschive che ormai dovrebbero vedere in questa iniziativa un valore aggiunto per la propria attività.

Due livelli

A differenza del passato l’asta sarà organizzata a due livelli di offerte: il primo consiste nella nor- male vendita di singoli tronchi di qualità presso il piazzale del Comune di Ampezzo, nelle consuete forme delle offerte in busta chiusa e della vendita con banditore; il secondo livello sarà caratterizzato dalla la contestuale vendita di lotti qualificati e assortimentati in catasta su strada. Questa integrazione è stata appositamente studiata dall’organizzazione che, riducendo così i costi di trasporto, cercherà di favorire la partecipazione di tutti i contesti fore- stali regionali. Inoltre tale iniziativa permetterà di limitare le emissioni di CO2, e di aumentare i volumi trattati. L’obiettivo è quello contenere gli effetti negativi del calo dei prezzi del legno locale dovuti al materiale a basso costo pro- veniente dai numerosi schianti verificatisi in Agosto nel Nord Europa. Legno Servizi crede che proprio nel momento in cui il mercato dava segnali positivi di ripresa, sia nei prezzi e sia nei volumi trattati, questo improvviso calo possa essere contenuto dall’opportunità offerta dell’asta finalizzata a sostenere un mer- cato che vede ancora i trader stranieri sempre molto forti anche in ambito locale.

A chi si rivolge

L’iniziativa si rivolge dalle imprese boschive agli operatori del verde (pubblico e privato), fino ai proprietari di tronchi, anche quelli piccoli e pic- colissimi. L’adesione di AIBO come soggetto catalizzatore dell’imprenditoria forestale friula- na, fa ulteriormente ben sperare nel successo dell’asta. Come di consueto l’evento si svolge- rà nell’ambito della più ampia manifestazione “Il bel legno in bella mostra” che si terrà il 15 e 16 Dicembre ad Ampezzo nella quale sono previsti eventi convegnistici, la presentazione di buone pratiche forestali, una mostra fotografi- ca sulle foreste vetuste del Friuli Venezia Giulia, oltre ad un’esposizione di macchine e attrezza- ture forestali e varie lavorazioni artigianali.

Come partecipare

I tronchi saranno visionabili agli acquirenti a partire dal 28 Novembre 2017 presso il piazza- le forestale del Comune di Ampezzo, e presso gli altri siti di accatastamento che verranno indicati sui social network. Entro tale data i venditori dovranno aver portato i loro tronchi che resteranno in visione fino al 6 Dicembre, per coloro che intendono partecipare all’asta in “forma privata” con l’invio di offerte al rialzo in busta chiusa. I 30 tronchi migliori, selezionati da un’apposita Commissione, verranno posti all’asta in “forma pubblica” il 16 Dicembre alla presenza di un banditore.

Il regolamento d’asta e quelli per la fornitura del legname e per l’invio delle offerte sono consul- tabili nel sito www.legnoservizi.it o presso il sito del Comune di Ampezzo (www.comune. ampezzo.ud.it) o richiedibili direttamente pres- so le Stazioni forestali, regionali e statali, del Friuli Venezia Giulia. Per ulteriori informazioni, telefonare allo 0433.468120 (orario ufficio) o indirizzare a info@legnoservizi.it.

Fonte: rivista Sherwood.