Il PEFC Italia, Green partner del Giro d’Italia, ha premiato Fabio Aru

Premiazione_ad_AruPer l’edizione 2014, il PEFC Italia è stato scelto come Green Partner dagli organizzatori del Giro d’Italia. Una decisione dal chiaro valore simbolico, visto il legame stretto tra tutela del nostro patrimonio boschivo e uno sport che, più di qualunque altro, fa dell’ambiente e delle aree montane un alleato prezioso. Da qui la scelta di far passare tutte le tappe che hanno interessato l’arco alpino, dalla tappa del Canavese fino alle foreste di Gemona del Friuli, in boschi gestiti in modo virtuoso e certificati secondo i parametri del PEFC.
Ma l’impegno del Giro 2014 per la tutela forestale non si è fermata qui. Gli organizzatori hanno infatti deciso di utilizzare solo carta certificata PEFC, della “International Paper”, per i comunicati stampa e il materiale informativo utilizzato nelle 21 tappe. In questo modo è stata garantita la provenienza legale e sostenibile delle materie prime utilizzate per gli 820 kg di carta usati durante il Giro.
E per ribadire l’importanza dell’alleanza tra mondo dello sport e tutela forestale, nella tappa finale è stato assegnato il premio PEFC “Sport e Foreste” all’atleta che più si è messo in mostra durante le tappe che hanno attraversato i boschi certificati. Ad aggiudicarselo, per decisione di una giuria composta da Francesco Moser e dai rappresentanti del PEFC Italia e del PEFC Internazionale, il sardo Fabio Aru, giovane rivelazione della Corsa Rosa 2014 e terzo assoluto della classifica generale, che ha ricevuto occhiali di legno di larice PEFC della Dolpi e miele forestale della Rigoni di Asiago (proveniente dalla foresta del Cansiglio), oltre ad un premio in denaro. Un premio conferito direttamente da Bill Street, presidente del PEFC Internazionale e grande appassionato di ciclismo, giunto in Italia proprio per seguire le ultime tappe alpine del Giro.
Il video che racconta la partnership tra PEFC Italia e Giro e visibile al link:

Al link seguente una galleria di immagini delle giornate:
https://www.flickr.com/photos/pefcitalia/sets/72157644569212650ù

Fonte: Pefc Italia