Il ruolo del libero professionista nel GPP e CAM. Un Seminario di Alta Formazione

Dall’aprile del 2016, in seguito all’entrata in vigore del Codice degli appalti (Dlgs 18 aprile 2016, n.50), è obbligatorio, per tutte le Pubbliche Amministrazioni, inserire Criteri Ambientali Minimi (CAM) negli appalti pubblici di forniture, lavori e servizi. Gli Enti Pubblici, quindi, devono essere messi in condizione di poter adempiere a questo obbligo senza incorrere in contenziosi e difficoltà di gestione delle procedure di approvvigionamento. Inoltre, gli operatori economici che partecipano alle gare d’appalto pubbliche, dovranno adeguarsi a tali richieste se non vogliono rischiare di essere esclusi dal mercato pubblico.

Per questi motivi, Legno Servizi in collaborazione con Punto 3, PEFC Italia, Ordine degli architetti PPC di Udine e il patrocinio dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali del Fvg e di Inarsind, per il giorno 17 novembre 2017, presso la sede dell’Ordine degli Architetti PPC di Udine (via P. Canciani 19), a partire dalle ore 9.00 (e conclusione alle ore 17.00), organizza un Seminario di studi sul tema del “Ruolo del libero professionista nel GPP e CAM”.

Il seminario ha un costo d’iscrizione di 80 euro (+Iva) e dà diritto a 7 crediti formativi per gli iscritti all’Ordine degli architetti PPC mentre per gli iscritti agli Ordini dei Dottori Agronomi eForestali il corso è riconosciuto ai fini dell’aggiornamento professionale come da regolamento. Ai partecipanti verrà fornito regolare attestato di partecipazione.

Per ogni informazione e iscrizione (da formalizzare entro il giorno 15 di novembre), in orario d’ufficio (da lunedì a giovedì), si può chiamare Legno Servizi allo 0433.468120 o al 347.9329100.

(Essegipress)