Indennizzo ai proprietari di legname danneggiato in Fvg

Dintorni-Pradibosco_Foreste-FVGÈ stato recentemente approvato dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, il Regolamento che reca i criteri e le modalità per la concessione di indennizzi a favore dei proprietari forestali pubblici e privati, o loro delegati, che abbiano subito danni alle produzioni legnose a causa di agenti patogeni, condizioni atmosferiche avverse e calamità naturali.
Il Regolamento fa riferimento alla Legge che ha istituito il Fondo regionale per la gestione delle emergenze in agricoltura. Lo scopo del provvedimento è quello di concorrere a evitare la diffusione di fitopatie forestali e di favorire il recupero e l’immissione sul mercato del legname presente nei boschi colpiti da eventi naturali di carattere eccezionale.
Il tipo di aiuto previsto è rappresentato dai contributi in conto capitale in regime de minimis, sulla base di valori di indennizzo per ettaro che vengono predefiniti per i vari tipi di bosco. L’indennizzo concesso rappresenta l’80% del valore medio del danno riscontrato. Le domande di ammissione agli aiuti dovranno essere presentate entro 60 giorni dalla data di emissione del Decreto di accertamento del danno.
Per l’anno in corso, saranno ammesse all’indennizzo anche le domande per i danni causati dal gelicidio nei boschi situati nei comuni udinesi di Taipana, Attimis, Faedis, Torreano, Pulfero, Drenchia, Grimacco e Stregna. La presidente della Regione, Debora Serracchiani, alcuni mesi fa aveva effettuato un sopralluogo alle zone colpite da tale calamità e incontrando gli agricoltori aveva potuto verificare la gravità della situazione verificatasi a danno delle produzioni rurali. (Fonte: ARC)