Legno Servizi: confermata fino al 2019 la certificazione PEFC per la gestione forestale sostenibile

Pefc_paneRiconfermata per altri 5 anni la certificazione Pefc per la Gestione Forestale Sostenibile dei 53 proprietari forestali, pubblici e privati, che fanno capo alla cooperativa Legno Servizi di Tolmezzo.

Dal 1995, l’impresa friulana è attiva all’interno delle filiere regionali bosco-legno e legno-energia, rappresentandone uno degli attori più significativi anche in seguito al mandato ricevuto dalla Regione per la gestione della Borsa del Legno.

«L’importante attestato è un’ulteriore conferma della serietà e qualità del lavoro che svolgiamo – dice con soddisfazione il presidente di Legno Servizi, De Crignis – ed è un incentivo ai soci, pubblici e privati, a continuare a operare all’interno delle norme dettate dalla Gestione Forestale Sostenibile (Gfs) e assai rilevante per valorizzare il nostro grande patrimonio boschivo».

Dei 53 soggetti certificati, per complessivi 81.587 ettari, ben 42 sono Comuni delle province di Udine e Pordenone a cui si aggiunge la Regione Fvg con i suoi 13 ambiti forestali. La certificazione riguarda la produzione di tronchi e legname da ardere delle specie: abete bianco e rosso; larice; pino nero e silvestre; acero; carpino; faggio; frassino e ontano.

Quella del Pefc è la certificazione più importante al mondo per quanto attiene alla Gfs. In Italia vi sono 792 mila ettari di foreste certificati e il Fvg è una delle regioni con la maggior superficie certificata, seconda solo al Trentino-Alto Adige.

«Questa seconda conferma della certificazione, ci spinge a procedere con orgoglio ed entusiasmo nel sostegno operativo ai nostri associati, in particolare i Comuni e la Regione, con i quali possiamo costruire progetti di filiere locali a basso impatto ambientale e ad alto valore occupazionale», aggiunge De Crignis.

La definizione di Gfs, adottata nel 1993 dalla Conferenza Interministeriale per la Protezione delle Foreste in Europa, è: “La gestione e l’uso delle foreste e dei terreni forestali nelle forme e a un tasso di utilizzo che consentano di mantenerne la biodiversità, produttività, capacità di rinnovazione, vitalità e potenzialità di adempiere, ora e nel futuro, a rilevanti funzioni ecologiche, economiche e sociali a livello locale, nazionale e globale, senza comportare danni ad altri ecosistemi”.

«È in consonanza con questa definizione che il Gruppo PEFC aderente a Legno Servizi continuerà a operare, in sintonia con la Regione e il Corpo forestale, per il rilancio e il sostegno dell’economia forestale della nostra regione», assicura Emilio Gottardo, vice presidente di Legno Servizi e coordinatore del sistema PEFC per la Gfs.