Note sostenibili al Made Expo: il primo concerto con clavicembalo certificato PEFC

imageMercoledì 18 marzo, al Made Expo di Milano, si è tenuta l’esibizione del giovane talento veronese Angelica Selmo che ha suonato il primo clavicembalo al mondo certificato PEFC. Lo strumento musicale, realizzato dall’azienda dei Fratelli Leita di Paularo (Udine), artigiani che restaurano e costruiscono strumenti musicali, è infatti il primo a essere realizzato con legno certificato PEFC e con legni da filiera corta. L’obiettivo era realizzare un clavicembalo “italiano” (il modello su cui si sono basati gli artigiani è quello di G.B. Giusti del 1680), che potesse essere al tempo stesso portavoce di un modo diverso di fare impresa nel settore del legno: per tutelare il nostro patrimonio boschivo, valorizzarlo e consolidare il tessuto di imprese locali che il territorio friulano può vantare. Per costruirlo è stato utilizzato il legno di abete certificato PEFC, di noce al posto dell’ebano asiatico e di carpino al posto del bosso brasiliano. Una scelta innovativa da parte di Alessandro e Michele Leita, condivisa con altre otto aziende del Friuli con cui hanno dato vita alla rete di imprese “12-to-Many” (www.12tomany.net), la prima in Italia a essersi certificata PEFC.

Alla presentazione, organizzata da Federlegno Arredo, da Conlegno e dal PEFC Italia col supporto della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, hanno preso parte Roberto Snaidero, presidente di Federlegno Arredo; Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia e i fratelli Leita.

L’esibizione si è tenuta presso lo stand del Friuli Venezia Giulia, realizzato interamente in legno proveniente dai boschi regionali e certificato PEFC, su un progetto selezionato grazie a un concorso di idee tra i laureandi di architettura delle Università di Trieste e Udine. Lo scopo del concorso era quello di raccontare e promuovere la filiera locale del legno. (Fonte: PEFC Italia)