PEFC e Orienteering vincenti a BosTer

Dal 15 al 17 settembre si è tenuto a Paluzza (UD) la fiera BOSTER Nord Est, il più grande evento dinamico sulle filiere bosco-legno e sull’agricoltura di montagna, organizzato anche con la collaborazione del PEFC Italia. Nell’ambito di questo evento, frequentato da oltre 4000 persone, è stata disputata una gara di Corsa orienteering (nel bosco certificato PEFC) con l’obiettivo di diffondere i valori di sostenibilità, responsabilità ambientale, corretta gestione del patrimonio boschivo e sport.
Quale migliore cornice sarebbe potuta esistere per la presentazione della prima divisa di orienteering al mondo sponsorizzata dal PEFC?
Eccola, quindi, visibile nella foto la nuova tenuta della squadra “Friuli MTB e Orienteering”, squadra che ha deciso di comunicare il proprio impegno e il proprio legame con i temi della corretta gestione delle foreste (che passa anche attraverso un’attività sportiva sostenibile e attenta al patrimonio forestale) tramite l’apposizione del logo PEFC nelle proprie maglie.
E, giudicare dalla prima uscita, questo è destinato ad essere un connubio vincente: delle quattro gare (con livelli crescenti di difficoltà) che sono state disputate, quattro gli atleti della “Friuli MTB e Orienteering” che si sono piazzati al primo posto. Tra tutte, di particolare impatto è stata la prestazione dell’atleta ucraino Mukhidinov Serhiy, che ha completato il percorso della categoria “nero”, il più complesso, in meno di trenta minuti. Di rilievo, anche la prestazione dell’atleta Alessia Ciriani, prima donna classificata nel percorso nero.
L’esperienza di Friuli MTB e Orienteering ha mostrato ancora una volta come il mondo della certificazione forestale e il mondo dello sport, due ambiti a prima vista molto distanti tra loro, abbiano invece molte cose in comune e una bella storia da scrivere insieme per il bene delle foreste.