Premio Comunità Forestali Sostenibili: consegnato il primo premio nazionale a Legno Servizi

 

unnamed-43Il presidente Emilio Gottardo, a nome di Legno Servizi di Tolmezzo (il più importante operatore regionale del legno), ha ritirato il premio che è stato consegnato alla cooperativa in occasione della cerimonia tenutasi a Roma, nella sala ufficio relazioni con il pubblico del Corpo Forestale dello Stato, relativa alla prima edizione del Premio nazionale “Comunità Forestali Sostenibili”, ideato da Pefc Italia, Legambiente e Anci (con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare). Alla presenza del viceministro Andrea Olivero, del presidente di Pefc Italia, Cristina D’Orlando, del presidente di Legambiente, Rossella Muroni e dell’assessore alla Risorse agricole e forestali del Fvg, Cristiano Shaurli, Legno Servizi ha ricevuto il primo premio nazionale nella categoria “Miglior gestione forestale”. La giuria, dunque, ha riconosciuto meritevole di premio la progettualità e l’attività di sostegno alla filiera svolta dall’impresa carnica, con modalità assolutamente originali e centrate sulla sostenibilità ambientale, lo sviluppo dell’occupazione e dell’economia della montagna friulana, in collaborazione con i principali attori della filiera foresta-legno, pubblici e privati.

Intanto, ogni tanto, – il commento dell’assessore regionale Cristiano Shaurli – senza la solita volontà di trovare comunque la criticità, prendiamoci con soddisfazione e orgoglio questo riconoscimento come unica Regione che con la sua filiera bosco/legno e il suo lavoro di programmazione e certificazione è salita sul podio in tutte le categorie. Certo deve essere uno stimolo a fare ancora meglio: nella capacità di fare rete, di essere innovativi e gestire le nostre foreste perché non è con una visione museale del bosco che faremo crescere o tuteleremo la nostra Regione, ma con un utilizzo moderno e sostenibile della biomassa legnosa che viene oggi utilizzata ogni anno solo per circa il 10% della sua crescita».

Nel bando di concorso, nei 4 ambiti previsti dal premio nazionale, altri riconoscimenti sono andati alla rete di imprese 12-to-Many della Val Pesarina, ai Fratelli Leita per la realizzazione del clavicembalo e a Legno-sfrido 661-2 per la promozione di legno locale per prodotti innovativi. Un segno che parte del futuro della filiera foresta-legno italiana si può scrivere in Carnia e nella nostra Regione, già promotrice dell’Accordo interregionale sul prelievo legnoso, con un forte accento sulla sostenibilità e sulla necessità di operare in rete, unendo le forze e le prospettive di sviluppo verso progetti mirati e di alta qualità. Infatti, le imprese che operano nella filiera foresta-legno del Fvg e, più in particolare in Carnia, sono le uniche ad aver vinto almeno un premio in ciascuna delle 4 categorie previste dal concorso. (Fonte: Essegipress)

Questo slideshow richiede JavaScript.