Successo per la 3^ Asta regionale del legname di pregio, organizzata da Legno Servizi

Presenza di tronchi record per la 3^ Asta regionale del legname di pregio. Infatti, sono stati ben 517 i tronchi (per oltre 341 mc di legname) depositati sul piazzale del Comune di Ampezzo in occasione della 3^ edizione dell’Asta, tenutasi proprio nel comune carnico il 13 (in forma di offerta privata) e il 16 dicembre, in forma pubblica. Il legname proveniva da 6 Comuni del Fvg, dalle foreste della Regione, dall’Associazione Imprese Boschive e da 2 ditte private. L’iniziativa è stata organizzata da Legno Servizi e dal Gruppo Regionale PEFC, con il patrocinio del Comune di Ampezzo, Uncem e Kmečka Zveza e il contributo della Bcc Carnia e Gemonese e di Pivotti srl.

All’apertura delle buste del 13 dicembre, si sono presentati vari operatori regionali che hanno acquistato quasi tutti i tronchi disponibili con pure un bel successo economico, per i proprietari, visto che il legname di conifere e latifoglie (in gran parte certificato PEFC), grazie al meccanismo dell’asta, è stato venduto con prezzi al rialzo: le conifere hanno spuntato un prezzo medio di 107 euro al mc (prezzo massimo 215 euro/mc), decisamente superiore rispetto al prezzo di mercato. I 30 tronchi migliori della partita, selezionati per la loro elevata qualità da un’apposita Commissione tecnica, sono stati battuti pubblicamente all’asta sabato 16 dicembre, a Palazzo Unfer di Ampezzo, da Maria Cristina D’Orlando (presidente di PEFC Italia), con una grande partecipazione di pubblico. In questo caso, gli acquirenti intervenuti, tutti rappresentanti di segherie regionali, hanno fatto offerte al rialzo, molto consistenti.

«Siamo soddisfatti dei prezzi del legname spuntati all’Asta – ha detto il presidente di Legno Servizi, Emilio Gottardo –. Anche la partecipazione convinta delle imprese boschive della Carnia, che ringrazio particolarmente, oltre che di alcuni Comuni e dell’Amministrazione regionale, è un altro segnale significativo che va nella stessa direzione. Ricordo, infine, che questa iniziativa oltre a essere un’opportunità commerciale per i boscaioli, è una grande opportunità per il territorio montano di far conoscere i propri migliori prodotti forestali e per far parlare il mondo delle foreste, troppo spesso silente».

A margine dell’evento, è stato firmato un accordo di collaborazione tra Legno Servizi, PEFC Italia, Comune di Ampezzo, Comune di Meduno e le associazioni sportive Live Sport e Flyve srl per la realizzazione di due piattaforme di lancio (in legno friulano, di abete bianco, certificato PEFC) per gli oltre 200 deltaplanisti che parteciperanno al Campionato mondiale che si terrà, fra l’altro, proprio nelle località firmatarie, nell’estate del 2019. (Essegipress)