Grado più bella con le fioriere di Vaia

All’apertura della stagione estiva, Grado ha presentato una bella iniziativa. «Pur nella complessità del momento e tra le incertezze dilaganti – ha detto l’amministratore unico della Git, Alessandro Lovato – qualcosa da festeggiare, comunque, c’è.  Nel pieno rispetto delle norme, abbiamo l’occasione di ricevere in dono delle fioriere, donate alla Git dalla comunità di Treppo e Ligosullo.

Il materiale usato per la loro realizzazione è il legno abbattuto dalla tempesta Vaia e lavorato da mani carniche: la terra e i fiori a cura dei nostri giardinieri le renderanno vive. Un momento per rimarcare che: collaborare, lavorare insieme, mai come in questo momento è la piantina che dobbiamo curare per far crescere un forte albero», ha concluso Lovato. (Essegipress)