Innovazione, sport e sostenibilità: i Preworlds di deltaplano in Friuli VG rispettano l’ambiente e valorizzano le filiere locali con Legno Servizi e PEFC Italia

Sport e tutela dell’ambiente, insieme per costruire un sistema turistico integrato e smart, “slow and soft” e creare una rete di attività in grado di valorizzare gli sport che si svolgono a contatto con la natura: con questo obiettivo Legno Servizi e PEFC Italia, ente normatore della certificazione di gestione del patrimonio forestale e dei suoi prodotti, hanno collaborato all’organizzazione dei Preworlds, le “prove generali” del campionato mondiale di deltaplano, che si sono svolte a Tolmezzo (Udine) nei primi giorni d’agosto. Il campionato mondiale si svolgerà nel 2019 in Friuli VG e i Premondiali – che coinvolgono l’intera Regione, la Slovenia e l’Austria – rappresentano un vero e proprio test che consente ai 150 piloti, provenienti da tutto il mondo, di conoscere il campo di gara con un anno di anticipo e agli organizzatori – Fai (Fédération Aéronautique Internationale), Aero Club d’Italia, Aero Club Lega Piloti e Suan Selenati e Bernardo Gasparini della Flyve srl – di testare il programma e le logiche dell’evento.
In particolare, il PEFC Italia ha permesso che tutte le pedane di decollo e atterraggio dei Preworlds provengano da foreste gestite in modo sostenibile e da una filiera regionale, corta e certificata. Inoltre anche tutti i piatti e bicchieri usati durante la manifestazione, nonché le risme di carta utilizzate dall’organizzazione, provengono da foreste e aziende certificate PEFC.
«Un evento che si svolge a diretto contatto con la natura non poteva che trasmettere anche un messaggio di rispetto del patrimonio forestale – spiega Maria Cristina d’Orlando, presidente di PEFC Italia -. Per questo come PEFC Italia tenevamo particolarmente a sostenere questa iniziativa. Attraverso lo sport, infatti, è possibile raccontare ai cittadini il valore della certificazione forestale e dei prodotti che provengono da filiere controllate e sostenibili. In più, a rendere il tutto ancora più qualificante, il legno utilizzato durante i Preworlds è stato ottenuto sostenendo le comunità locali grazie a una stretta collaborazione tra comune di Ampezzo, comune di Travesio, Legno Servizi e Flyve. La filiera corta è del resto uno dei capisaldi del nostro sistema di certificazione».
Per il mondiale e il test di questi giorni sono stati scelti i più efficaci e belli “spot” regionali di decollo per le specialità del volo libero: il Monte Crostis (Ravascletto), il Passo Pura (Ampezzo), il Monte Cuarnan (Gemona) e il Monte Valinis (Meduno). Le gare partono anche dallo Zoncolan (Sutrio), Piancavallo (Aviano), dai decolli sloveni di Nova Gorica e Tolmin e dall’austriaco Emberger Alm. Le aree di arrivo principali sono quelle di Cercivento, Bordano e Travesio, con ulteriori spazi a Tarvisio, Ampezzo, Enemonzo, Aviano, Lignano Sabbiadoro, Grado, le slovene Aidussina e Kobarid e l’austriaca Greifenburg.
Grazie al supporto di PromoTurismo Fvg e un pool di aziende e realtà friulane, alla disciplina sportiva si è sommato un programma dedicato a tutti gli appassionati di volo libero e a coloro che vogliono avvicinarsi a queste discipline: possibilità di salire ai decolli e vivere le affascinanti partenze dal vivo, eventi serali al centro operativo di Tolmezzo, formazione e intrattenimento per bambini, nell’attesa di veder atterrare i deltaplani e i loro atleti: il tutto con una particolare attenzione alla promozione del territorio. (Fonte: www.impresamia.com)