Le Alpi Giulie proclamate dall’Unesco riserva mondiale della biosfera

Il territorio di undici comuni del Friuli Venezia Giulia riuniti attorno al Parco naturale delle Prealpi Giulie è stato riconosciuto dall’Unesco come nuova Riserva di Biosfera.
Il Consiglio del programma MAB ha infatti approvato ieri a Parigi la candidatura presentata dal Parco su mandato dei comuni di Artegna, Chiusaforte, Dogna, Gemona del Friuli, Lusevera, Moggio Udinese, Montenars, Resia, Resiutta, Taipana e Venzone.

L’Unesco ha riconosciuto i grandi valori naturalistici dell’area associati alle attività svolte da Parco, amministrazioni locali, Ecomusei ed associazioni in ambito di sviluppo ecocompatibile e di educazione alla sostenibilità

Il Presidente del Parco Andrea Beltrame si è detto molto soddisfatto per l’obiettivo raggiunto dichiarando: “Questo risultato è il frutto del lavoro iniziato dal Parco naturale delle Prealpi Giulie nel 2011 e che ci ha portato al riconoscimento di un’area importante per l’equilibrio fra l’uomo e la natura. È uno strumento importante per lo sviluppo futuro dell’area, un laboratorio dove gli uomini di buona volontà possono esprimersi in tutta libertà per cercare le migliori soluzioni per il benessere e per il futuro delle nuove generazioni.
Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato per il raggiungimento di questo straordinario risultato”