Coronavirus, includere gestione forestale tra le attività consentite

“Le imprese forestali che operano in contesti prossimi alla conclusione dell’annata silvana, hanno specifici impegni relativi al completamento delle operazioni previste dai piani di taglio, che sono messe a serio rischio da tempistiche ridotte o insufficienti. Continua a leggere

Case di legno: un settore in crescita

Quello dei friulani e degli italiani per la casa è un amore incondizionato che resiste agli urti della vita, adattandosi a cambiamenti socioeconomici sostanziali dettati dalla crisi economica. Che questa relazione non sia immutabile e, anzi, sfrutti le avversità per rinnovarsi lo dimostra il boom della vendita di case di legno registrato negli ultimi anni. Continua a leggere

Nota informativa sugli effetti del DPCM 22 marzo 2020 sulla filiera legno-energia

Premessa

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) emanato il 22 marzo 2020 ha introdotto ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 applicabili sull’intero territorio nazionale. In particolare, il DPCM ha disciplinato la sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali che non siano specificatamente escluse da tale provvedimento.
Di seguito, AIEL intende fornire alle aziende della filiera legno-energia elementi utili a comprendere quali attività debbano intendersi sospese per effetto del decreto, con particolare riferimento a quelle di fornitura di biocombustibili legnosi e filiere connesse, incluse le operazioni di produzione di detti combustibili nonché le attività selvicolturali.
In premessa, è utile evidenziare che il decreto mira a ridurre al minimo le possibilità di contagio rispetto all’emergenza da Covid-19 diminuendo le possibilità di contatto tra le persone anche nello svolgimento delle proprie attività professionali. Di conseguenza, nel rispetto dello spirito che anima il decreto, è auspicabile che tutte le aziende a cui sia concessa la possibilità di operare riducano ugualmente le proprie attività allo stretto necessario. Continua a leggere

Con il PEFC, Frate Indovino ci azzecca!

Di Francesca Dini
In questi primi mesi dell’anno stanno uscendo le prime copie delle Edizioni Frate indovino certificate PEFC. Grazie a Cartoedit, ditta umbra da poco certificata per la Catena di Custodia PEFC, le Edizioni Frate Indovino hanno infatti intrapreso la scelta di far uscire i propri prodotti editoriali su carta certificata. Continua a leggere

Linee guida PEFC: Audit delle aziende certificate PEFC per la catena di custodia interessate da restrizioni dovute a COVID-19

L’emergenza sanitaria causata dal COVID-19 impatta pesantemente sulle nostre vite e ovviamente anche sulle pratiche della certificazione. Per questo il PEFC Internazionale ha pubblicato le linee guida per fronteggiare l’emergenza che sono in voga dal 10 marzo sino alla fine dell’emergenza. Le linee guida stabiliscono la possibilità di fare audit da remoto per gli audit di sorveglianza, gli audit (di certificazione e di rinnovo) per le aziende senza possesso fisico del materiale certificato o quelle che non hanno acquistato o venduto materiale con la dichiarazione PEFC nell’ultimo anno. Continua a leggere