UNCEM proposte Fase 2 a COLAO e CONTE

Per la “Fase 2” e per l’uscita del Paese dall’emergenza sanitaria e dalla crisi economica, occorre includere nell’agenda politica nazionale delle scelte e strategie che contribuiscano ad aumentare la coesione dei territori e i legami tra aree montane e urbane, tra pezzi diversi del Paese che devono essere in dialogo. Abbiamo la necessità di recuperare un forte “territorialismo”, che metta in relazione le aree interne e rurali d’Italia con i sistemi europei e internazionali. I territori devono essere protagonisti. Continua a leggere

Legno Servizi sostiene l’iniziativa di Sistema FVG per le imprese del settore legno regionale: Disponibili mascherine per la ripresa in sicurezza dell’attività lavorativa

Sistema FVG è un progetto ideato dal Cluster Legno Arredo e Sistema Casa FVG e gestito da ICIDE – International Center of Italian Design Srl a favore delle aziende della Regione Friuli Venezia Giulia al fine di poter agire come un unico sistema in risposta alla situazione derivante dallo stato di emergenza proclamato in queste settimane a causa del Covid-19. Continua a leggere

Dal 14 aprile riprendono attività selvicolturali e produzione di biocombustibili legnosi

Nella giornata di venerdì 10 aprile 2020 è stato emanato un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) per il contenimento e la gestione dell’emergenza da Covid-19.
Complessivamente, il DPCM riordina e integra una serie di disposizioni normative già rilasciate in precedenza e prevede, tra le altre, alcune novità di rilievo per la filiera legno-energia applicabili sull’intero territorio nazionale. Continua a leggere

Appello all’Europa: Green Recovery per superare l’emergenza

Una richiesta ad agire in tempi rapidi per la fase successiva al lockdown resosi necessario per combattere l’epidemia da Covid-19, mettendo al centro della ricostruzione l’attuazione del Green Deal e della sostenibilità. Lo chiedono le associazioni europee che rappresentano il settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica in una lettera ufficiale inviata la scorsa settimana al Parlamento Europeo, alla Commissione Europea e ai Parlamenti e ai Ministri di tutti gli Stati Membri. Continua a leggere